Come Preparare Maiale in Agrodolce con Nergi e Cipolla di Tropea

6 Novembre 2020 0 di admin

L’inizio di Settembre è sempre un po’ complicato: la gente rientra, sono tutti un po’ arrabbiatelli, il traffico ritorna un delirio; noi foodbloggers siamo un po’ più fortunati perchè settembre significa l’arrivo dei Nergi. Puntuali come un orologio svizzero, nelle nostre case o nei banchi dei supermercati (per chi di cibo si nutre e non ne scrive) arrivano i babykiwi di cui vi ho già scritto l’anno passato. Piccoli e dolcissimi i Nergi si mangiano con la buccia che è priva della classica peluria, e finiscono in un lampo.

Sono coltivati in Piemonte, raccolti a mano uno ad uno e hanno una stagione brevissima: si possono trovare nel reparto frutti di bosco dei supermercati da settembre a Novembre in vaschette da 125 grammi. Sono buoni e fanno bene: i Nergi, infatti, mantengono le stesse caratteristiche antiossidanti e lo stesso apporto di vitamina C dei kiwi tradizionali, aggiungendo la comodità di non doverli sbucciare diventando così molto appetibili anche per i bambini riottosi.
La sfida quest’anno è più ardua: quattro ricette con un ingrediente che all’apparenza sembra difficile da utilizzare in ricette salate; ho pensato a lungo, come faccio di solito, ragionando sul sapore, sulle note, sulle consistenze e yesss, sono arrivata ai miei quattro piatti il primo dei quali è salato: il maiale in agrodolce con Nergi, patate e cipolla di Tropea.

Porzioni 4
Tempo di preparazione 40 minutes
Allergeni Latticini
Tipo Secondi piatti
Indicazioni Servire caldo, Si può preparare in anticipo
Ingredienti
2 Vaschette di Nergi
500 Grammi di patate
500 Grammi di maiale (filetto)
1 cipolla di Tropea media
1 scalogno medio
100 Grammi di zucchero di canna
4 Cucchiai di aceto di mele
4 Cucchiai di aceto balsamico
4 Cucchiai di acqua
2 Cucchiai di sciroppo d’acero
sale
olio extravergine di oliva
burro

Procedimento
Taglia le patate a dadini delle dimensioni di circa mezzo cm, trita la cipolla e affetta sottile lo scalogno in modo da ottenere le classiche rondelline. Taglia anche la carne a cubetti di circa due centimetri di lato e i babykiwi a fettine (tre per ogni frutto).

Cuoci le patate in olio extravergine di oliva e a metà cottura aggiungi la cipolla di Tropea e lo scalogno, sala e termina la cottura; andranno scaldate al momento di servire.
In un’altra padella, sigilla la carne in olio extravergine di oliva, sala e metti da parte.

Per l’agrodolce, in un pentolino, io uso un piccolo wok, fai sobbollire lo zucchero di canna con l’aceto di mele, il balsamico, l’acqua e lo sciroppo d’acero, quindi unisci la carne. Quando la salsa comincia ad addensarsi, aggiungi i Nergi e prosegui la cottura fino a che la glassa non avrà raggiunto la giusta densità velando la carne.